Benvenuto in Mitades

Questo libro narra la storia di Sabina, una giovane giraffa denigrata e isolata dal suo gruppo di appartenenza a causa di una diversità nel suo aspetto fisico: Sabina perde le macchie marroni dal suo manto divenendo, esteticamente, una giraffa “anomala”. Nonostante il comportamento delle altre giraffe che non vogliono saperne di lei, Sabina, con l’aiuto di una bimba dal nome Emma, si spenderà per aiutarle a fuggire dai cacciatori  alla ricerca della preziosa pelliccia maculata delle giraffe. Dopo mille peripezie che si concludono con l’allontanamento dei cacciatori, Sabina sarà finalmente riconosciuta come una grande e nobile giraffa, in grado di andare oltre i battibecchi quotidiani in nome dell’amicizia, e tutto il suo gruppo si renderà conto dell’errore commesso, cioè  giudicare un individuo sulla base di una differenza esteriore, senza curarsi del suo reale spessore e della sofferenza così provocata. Il testo e le immagini vogliono anche mostrare il paradosso del rapporto uomo animale: da  un lato la crudeltà della caccia e la superficialità dei cacciatori, dall’altra il legame profondo che si può creare tra umani e animali. 
Grazie a Diana Signorelli, amica di sempre, per la storia e le immagini…a presto con nuove storie! Per info sul libro: mitades@mitades.it