Benvenuto in Mitades

Quando inizia un laboratorio

Quando inizia un laboratorio con un nuovo gruppo di bambini c’è sempre la curiosità e l’emozione di vedere le reazioni dei bambini alle proposte che si fanno loro. Venerdì scorso è iniziata la psicomotricità in un nido e materna di Cantù e già al solo vederci sistemare la stanza, un salone aperto e visibile dalle sezioni dei bambini, molti piccoli si sono alternati a chiederci “Cosa state facendo?” “Cosa preparate?” “Allora è una sorpresa?” e dopo soli due minuti: “Ma è allora è proprio una sorpresa?” 

Ognuno, adulto o bambino, reagisce alle nuove situazioni a suo modo e anche i bimbi di Cantù alle prese venerdì scorso col primo incontro di psicomotricità hanno avuto molti modi di fare. Alcuni dei bimbi sono stati attaccati alle gambe della loro educatrice, sebbene con lo sguardo fossero i più presenti e relazionali di tutti: come Stella che, seduta accanto alla maestra, sorrideva nell’osservare i suoi compagni alle prese con materiali e possibilità di gioco e movimento inusuali. Altri bimbi sono stati talmente emozionati dallo sperimentare che ridevano eccitati stringendosi nelle spalle, come Giacomo – 2 anni appena compiuti – che ha corso per tutta la stanza fermandosi a osservare tutto e tutti e ridendo felice; altri ancora hanno convogliato nel linguaggio tutte le loro emozioni con racconti non per forza sempre aderenti alla situazione, come Federico – 3 anni – che ha tenuto ad esempio a dirci: “Gravità! Stamattina ho sentito questa parola!” e condividere con noi tante altre sue scoperte “intellettuali”.

È troppo importante e bello osservare i bambini in ogni momento, ma ancor più nei loro primi approcci a nuove situazioni perché è interessante notare come da subito emergano le caratteristiche del singolo ma anche del gruppo. Ma ancor più affascinante è lasciarsi stupire dalle conquiste e dalle evoluzioni dei bambini all’interno dell’attività psicomotoria: non resta quindi che continuare a scoprire questo percorso e lasciarsi coinvolgere volta per volta da tutto ciò che i bambini ci/si regalano!

Lascia un commento