Benvenuto in Mitades

Animazione o accompagnamento al gioco?

Nel numero di questa settimana di Internazionale, nella rubrica Dear Daddy il giornalista Claudio Rossi Marcelli risponde ad una lettera di una mamma che – nell’organizzare la festa di compleanno del figlio – chiede consiglio sul tipo di animazione. Bè la risposta del Daddy è super ironica e diretta ed è la stessa che noi Mitades diamo tutte le volte che i genitori ci chiedono di “animare” la festa dei loro piccoli: Animare? Perché non sono già animati? Altra cosa è farli giocare, fare in modo che tutti – anche i più piccoli o i più timidi – siano coinvolti e partecipi del gioco, che rimanga un bel ricordo a tutti i bambini presenti, che sia un momento in primis per il festeggiato e per gli altri. In altre parole: accompagnare al gioco; e fare in modo che i grandi possano fare i grandi e i più piccoli giochino in santa pace!
Sono stata così contenta di aver letto quelle parole che ieri – durante la presentazione di un suo libro a Ferrara – quasi lo volevo fermare… Ma lo fermavano le persone che volevano parlare con lui del suo libro! Io avrei messo tanta enfasi con tanto di inchino reverenziale per l’articolo della settimana e… il libro non l’ho letto! Al di là di ogni cosa, l’avrei ringraziato perché credo che non sia facile né immediato parlare di animazione e feste di compleanno nei termini in cui lui lo fa. Anzi, sembra quasi a rischio di impopolarità. Ma ci piace perché è come la pensiamo anche noi. Parola di ex-animatrici-di-feste-di-compleanno.

Lascia un commento